itinerari-san-baronto-lamporecchio-porciano-montalbano

Trekking

I percorsi e i sentieri sul crinale del Montalbano conservano ancor oggi le tracce di una lunga storia, di una terra a lungo contesa prima dai signori feudali e poi dai Comuni di Firenze, Lucca e Pistoia. Antiche vicende di cui rimangono, disseminate su queste colline, le tracce nei castelli, nei borghi fortificati, nelle abbazie, negli antichi sentieri ancor oggi percorribili.
Nel Comune di Lamporecchio il progetto per la realizzazione di una rete sentieristica, nato nel 2015, è scaturito da un desiderio collettivo che punta al recupero di alcuni percorsi già inseriti dal CAI – Club Alpino Italiano – nelle mappe prodotte nel corso degli anni.
Un nuovo progetto che, però, si inserisce nel solco della tradizione perché di questi sentieri, infatti, sono stati mantenuti i numeri identificativi e i tracciati, tranne per piccole variazioni.

I sentieri che compongono la rete sono diversi fra loro: alcuni, più impegnativi per dislivello e lunghezza, serpeggiano fra i boschi sul crinale fino al Barco Reale Mediceo, aprendosi all’improvviso per far godere di stupendi panorami che sul versante a sud spaziano da San Gimignano e Volterra alle Alpi Apuane, da San Miniato ai monti di Pisa, dal Padule di Fucecchio all’Arno. Altri sentieri hanno tracciati più dolci, fra i campi lavorati oppure in mezzo agli oliveti e i muri a pietra.

Se vi piace camminare in compagnia ogni mercoledì potete prendere parte gratuitamente a una passeggiata guidata sui nostri sentieri con visita ai luoghi storici del nostro territorio. Un’occasione imperdibile per turisti e locali di scoprire le bellezze nascoste di Lamporecchio e il Montalbano. Leggete il nostro programma.

San Baronto – Porciano

Dalla Chiesa di San Baronto voltare a destra in via Nardini e scendere fino all’incrocio. Attraversare la via provinciale Montalbano SP9 e prendere la via inghiaiata con il cartello “Pasqualino“. Prendere il sentiero sulla destra, Strada del Montefiore. Quando troverete un incrocio  tenere la sinistra. Proseguire nel bosco. Ad un successivo incrocio tenere la sinistra. Proseguire seguendo l’ampio sentiero principale sul versante rivolto a sud, fino ad incontrare lungo il percorso panchine e tavoli in legno e le mura del Barco Reale Mediceo. Usciti dal bosco si raggiunge una strada asfaltata (via del Madonnino): girare a sinistra. Dopo un tabernacolo c’è un incrocio: tenere la destra; il sentiero sale per poi affiancare un antico muro. Seguire il sentiero principale inghiaiato fino ad un incrocio: qui tenere la sinistra e salire. Raggiunta un’altra diramazione, prendere il sentiero a destra e scendere fino a raggiungere le case di via Poggio alla Baghera. Percorsa questa via in discesa si raggiunge l’abitato di Porciano (216m slm). Interessante la visita al paese e alla chiesa di San Giorgio.

Partenza: Chiesa di San Baronto
Tempo totale: 2 h
Livello di difficoltà: medio
Dislivello: 150 m
Aspetti di interesse: Chiesa di San Baronto, aspetti paesaggistici e naturalistici, mura del Barco Reale Mediceo, Torri Medioevali e Chiesa di Porciano.
Itinerario percorribile a piedi/in mountain bike

San Baronto – Lamporecchio

Dalla piazza della Chiesa di San Baronto (350 m slm) prendete via della Chiesa e poi  a destra via Pio La Torre. Tenete la destra. Superata l’area parcheggio, attraversate con attenzione la Strada Provinciale SP16 ed imboccate via Pozzarello. Il percorso affianca il muro di recinzione della Villa del Parco. Raggiunto l’Oratorio della Madonna delle Grazie (301 m slm) proseguite a sinistra in discesa tra gli olivi, fino alla località Alberghi (265 m slm). Attraversare, sempre con attenzione, la Strada Provinciale SP16 e prendere a destra la via Vecchia per Lamporecchio, un’antica mulattiera. Lungo il sentiero in discesa incontrerete un tabernacolo sul muro a sinistra. Attraversando parti di bosco e olivete, sempre dritti, arriverete alla frazione di Spicchio (155 m slm). Seguite via Spicchio, vedete il vecchio Ospedale Minghetti (un grande edificio giallo) e prendete a destra il vicolo dell’Ospedale. Girate poi a destra in via Borghetto e proseguite. Arrivati in via Minghetti (asfaltata) continuate a scendere. All’incrocio con via Matteotti girate a sinistra e, una volta attraversata la strada, varcate l’apertura nel vecchio muro. Un breve vialetto conduce fino ad un arco a mattoni, oltrepassato il quale, ci si trova di fronte al Teatro Comunale, nel centro del paese di Lamporecchio.

Partenza: Chiesa di San Baronto
Tempo totale: 1 h 45 min.
Livello di difficoltà: medio
Dislivello: 280 m
Aspetti di interesse: Chiesa di San Baronto, Villa Del Parco, Oratorio della Madonna delle Grazie, Villa Rospigliosi, aspetti paesaggistici e naturalistici
Itinerario percorribile a piedi/in mountain bike

Lamporecchio – Porciano – Lamporecchio

Dalla Chiesa di Santo Stefano raggiungete  via Vitoni e poi l’incrocio dove inizia via Orbignanese. Seguite quest’ultima, che scende, fino a passare un piccolo ponte. All’incrocio successivo con via del Lavoro, girate a sinistra e seguite in salita la via asfaltata. Prendete a sinistra via di Greppiano (60 m slm). Dopo una cappellina c’è un ponte e la strada curva a destra. Quando la strada si biforca tenete la sinistra. La via sale e dopo alcune case, ad un altro bivio, tenete ancora la sinistra. Costeggiata casa Balduccio (150 m slm) si arriva a un leccio monumentale e a un tabernacolo: proseguire dritti in salita. Si raggiunge un altro tabernacolo in località Fattoio (215 m slm): qui seguire, in leggera salita, via di Lampaggio. Superato un piccolo borgo, prendete a sinistra il sentiero del Saletto che passa dietro ad una proprietà privata, ultima casa di via Lampaggio. Si entra nel bosco. A metà del sentiero c’è un’altra madonnina. Raggiungete il borgo medievale di Porciano (250 m slm). Dopo la visita alla Chiesa di San Giorgio, punto molto panoramico, e al paese, dirigetevi verso la Strada Provinciale Montalbano SP9 e percorretela in direzione di San Baronto-Pistoia. Lungo la strada incontrerete il Mulino di Rimaggio, poi la Villa di Papiano. Prendete a sinistra via Vecchia Maremmana e poi la Strada Vicinale delle Due Fontane, fino ad arrivare in via Ceppeto. Qui girate a destra. Al bivio tenete la sinistra e continuate a scendere percorrendo via Capalle. Raggiunta di nuovo via Orbignanese, girate a destra per poi tornare alla Chiesa di Santo Stefano, punto di partenza.

Partenza: Chiesa di Santo Stefano, Lamporecchio
Tempo totale: 2 h 40 min.
Livello di difficoltà: medio
Dislivello: 180 m
Aspetti di interesse: Chiesa di Lamporecchio, aspetti paesaggistici e naturalistici, torri medioevali, Chiesa di Porciano, Mulino di Rimaggio, Villa Merrick di Papiano
Itinerario percorribile a piedi

percorsi-e-sentieri-del-Montalbano